Esce oggi SONO INNOCENTE”, il nuovo album di Vasco Rossi!

By | 4 novembre 2014

Il cd, disponibile in tre copertine con foto una diversa dall’altra per dare la possibilità ai fan di scegliere quella che preferiscono, è già al N. 1 su iTunes in preordine.
Disponibile anche in edizione limitata il vinile (richiestissimo) nei colori nero e bianco latte.
Per i fan iscritti al Blasco FanClub in regalo una speciale edizione del singolo “Come vorrei”.

Con l’ironia provoCKatoria che lo contraddistingue e lo rende unico nelle canzoni, sul palco e nella vita, Vasco Rossi ha scelto come titolo del suo ultimo lavoro discografico: “Sono Innocente”, proprio come l’eloquente primo brano del cd. Un ironico “metal” rock tagliente (ultimamente gli piace molto), a sottolineare, se ancora ce ne fosse bisogno, che ‘innocente’ o ‘colpevole’, a lui poco importa.

“Sono Innocente “ è il suo 17esimo album di studio, la 17esima puntata della sua vita e della sua carriera artistica iniziata con l’ironia di “Ma cosa vuoi che sia una canzone”, nel 1978. Da allora una sorta di autobiografia in musica, le sue evoluzioni artistiche, i suoi cambia‐menti trasmessi per canzoni, sempre sincere e “innocenti”.

È l’album che i fan si aspettano perché c’è tutto quello che ci deve essere in un disco di Vasco: da una parte propone spunti di riflessione e dall’altra suscita una vasta gamma di sensazioni e di emozioni che solo lui sa trasmettere. E al momento giusto. Un’ora di provocazioni e di auto‐ironia di puro stampo rock che scorre così veloce che sembra un disco concepito per essere condiviso. In concerto, naturalmente, quando ci si sente “liberi di volare”, almeno per una notte.

Registrato tra Bologna e Los Angeles, co‐prodotto Vasco Rossi – Guido Elmi (tranne due brani curati da Celso Valli); come sempre sorprendente, e ricco di canzoni: quello che ha visto e immagazzinato in questi ultimi 5/6 anni di vita vissuta, lo ha declinato in 15 brani , ognuno con un mondo a sé.

Il cd contiene: 10 inediti + 3 anticipazioni “L’uomo più semplice” (Reloaded), “Cambia‐Menti “ e “Dannate nuvole” + due bonus tracks inedite, “L’ape regina” e “Marta piange ancora” (un pezzo che ha scritto quando “aveva 15 anni“ e che girava in rete in una versione abbozzata pirata) .