Testo Ancora In Piedi – Ligabue

Di | 3 ottobre 2009

Album: Sopravvissuti e Sopravviventi (1993)
Testo della canzone Ancora In Piedi di Ligabue
Sopravvissuti a troppi sorrisi
avuti troppe volte senza un perchè
Sopravvissuti alle nostre domande
che son grosse, son tante
e spesso ridicole.
Sopravvissuti e sopravviventi
così e adesso e qui.
Sopravvissuti ai nostri progetti
acqua, sabbia, paletta e castelli così.
Persi o no siamo ancora in piedi
non so chi, ma qualcuno si sentirà  così
Persi o no siamo ancora in piedi
siamo ancora che, siamo ancora chi,
siamo ancora chi, siamo ancora che ne so…
Sopravvissuti ai nostri pensieri
a consigli, sbadigli, falsi sensi unici
Sopravvissuti alle voci gridate
come ai troppi silenzi, come ai mormorii
Sopravvissuti e sopravviventi
ma chi? E che ne so…
Sopravvissuti ai sensi di colpa:
c’è chi può non ascolta e, cazzo,
c’è chi non può
Persi o no siamo ancora in piedi
non so chi, ma qualcuno si sentirà  così
persi o no siamo ancora in piedi
siamo ancora che, siamo ancora chi,
siamo ancora chi, siamo ancora che ne so…
è un mare pieno di zattere
è un mare pieno di salvagenti
è un mare con qualche isola
Sopravvissuti a vecchi e nuovi dolori
che aspettiamo i vaccini, nel frattempo chissà 
Sopravvissuti a tutto questo letame
quanti bagni e profumi e mascherine antigas
Sopravvissuti e sopravviventi
un pò su, un pò giu, un pò su
Sopravvissuti ai ’60 ai ’70
e gli ’80 finiranno mai più?
Persi o no siamo anocra in piedi
non so chi ma qualcuno si sentirà  così
persi o no siamo ancora in piedi
siamo ancora che, siamo ancora chi,
siamo ancora chi, siamo ancora che ne so…
Tutte le canzoni di Ligabue