Testo Arlecchino – Francesco De Gregori

Di | 28 ottobre 2007

Album: Francesco De Gregori (1974)
Testo della canzone Arlecchino di Francesco De Gregori
Fiori falsi e sogni veri,
tra gli eroi della friggitoria Schantan.
Grazie, ho già  mangiato ieri,
un sorriso stasera basterà .
Arlecchino è già  sul filo,
la gente vuol vedere cosa fa.
E il filo corre sopra la città ,
e tutto il mondo è tutto qua.
Dove vai? Quanti soldi ti hanno dato,
quanti sogni e quanti anni?
Dove vai?
La tua cella è un pò più stretta ma ti pagano di più.
Notte chiara, notte bella,
sopra i libri non ti avevo letto mai.
Mi hanno detto ‘fermati’,
non mi hanno chiesto mica ‘dove vai?’.
Arlecchino è lì sospeso ma
il filo sotto i piedi non ce l’ha.
E anche questo in fondo è libertà ,
e tutto il mondo è tutto qua.
Dove vai?
Quanti soldi ti hanno dato,
quanti sogni e quanti anni.
Dove vai?
La tua cella è un pò più stretta ma ti pagano di più.
Tutte le canzoni di Francesco De Gregori