Testo Contagio – Renato Zero

Di | 3 luglio 2011

Album: Via Tagliamento 19651970
Testo della canzone Contagio di Renato Zero
Pericolo di contagio,
Che nessuno esca dalla città ,
Guai a chi s’azzarda
A guardare laggiù
Oltre quel muro,
Oltre il futuro
L’epidemia che si spande,
L’isolamento è un dovere oramai
Dare la mano è vietato, se mai
Soltanto un dito e l’errore
Punito sarà 
L’amore, inutile farlo,
Consuma energia
Chi s’è accoppiato
Sopra quel prato ?!
Noi quiVoi là ..
Divisi per colore e età ,
E poiChissà .
In qualche gabbia,
Per questa rabbia pagheremo!
E chivorrà ,
Comunicare non potrà 
Se vuoi
Vai via
Usa però
Quella tua testa e non la mia
Clinicamente perfetti,
La civiltà  ci ha modellati così
Salvaguardare la specie dovrai
Se ogni contatto, ogni letto
è infestato oramai
Questo rapporto con te,
è minacciato perché,
Un telegramma,
Ha i raggi gamma!
Noi quiVoi là 
Votati ormai alla castità .
Mai piùpiù in là .
Sarà  un delitto,
Col cuore asettico vivremo!
Noi qui Voi là 
Il sano istinto morirà 
Noi qui Voi là 
Neanche un vizio
Ma uno squallido silenzio qui
Tutte le canzoni di Renato Zero