Testo Fumetto – Gianna Nannini

By | 15 settembre 2011

Album: Latin Lover (1982)
Testo della canzone Fumetto di Gianna Nannini
Le ruote in mezzo al fango
le strade un po’ distorte
lui si nasconde invano nel grembo della notte
si stringe nelle mani corre corre più che può
scompare nella mischia ma non ce la fa più
e marciapiedi piedipiatti e marciapiedi piedipiatti
e marciapiedi piedipiatti e marciapiedi piedipiatti
Il cane poliziotto rizza tutte le sue antenne
sniffa sniffa sniffa ma perde le sue tracce
lo spazio si restringe il cuore batte forte
lui con le spalle a muro al centro della sorte e
marciapiedi piedipiatti e marciapiedi piedipiatti e marciapiedi piedipiatti e marciapiedi piedipiatti
Nell’orologio della piazza scatta l’ora X
le macchine volanti sono già  arrivate lì
lui con la barba sfatta e proprio al centro del mirino
con gli occhi sulle stelle e il cuore in un tombino
e testimoni e testimoni e testimoni e testimoni e testimoni
e testimoni e testimoni e testimoni
Ma come sono stati bravi a prenderlo di giorno
sul marciapiede ovest della stazione nord
l’han preso per la faccia gli han detto di parlare
gli han fatto dire tutto tutto quello che volevano………………e testimoni e testimoni e testimoni e testimoni e testimoni
e testimoni e testimoni e testimoni
L’hanno schiaffato dentro dice presto tornerà 
ad inseguire luci per tutta la città 
lo ha detto anche la radio lo dicono le stelle
che la sua vita è ancora un semaforo un semaforo
un semaforo VERDE
Tutte le canzoni di Gianna Nannini