Testo I Figli Della Topa – Renato Zero

By | 3 marzo 2012

Album: Artide Antartide (1981)
Testo della canzone I Figli Della Topa di Renato Zero
Piuttosto che a una setta di porci,
è meglio un mondo in mano ai sorci
Che ne sai cosa si aspettano mai?
Bisogna essere guerci,
Per non accorgersi dei sorci.
Secondo me ci marci!
Sorci! Sorci!
Dovunque vai
Piccoli, medi, giganti Sorci! Sorci! Sorci!
Finché vuoi
Sono assai furbi per questoingannarli, non puoi!
Sorcini!
Raccontagli magari un’altra stupida bugia,
E il Sorcino, ti sputtana e poi va via
Sorcini!
Non smettete di sorridere,
Non fate come noi
Noi, sorcioni, già  sconfitti siamo ormai
Ruggiscono impazienti
Tutte le canzoni di Renato Zero