Testo Improvvisa Luce Ad Est – Eros Ramazzotti

Di | 14 maggio 2014

Album: Stile Libero (2000)
Testo della canzone Improvvisa Luce Ad Est di Eros Ramazzotti
Solo in questa città 
con la notte che va
come un’auto a fari spenti nella nebbia
bevo un altro caffè
mentre penso al perchè
ogni cosa è come acqua nella sabbia
Io non lo so
se va bene come va
io non lo so
Trovo assurdo che tu
senza ragionarci su
hai buttato questi anni in un momento
Provo a raccogliere i miei pezzi si
non so più il cuore mio dov’è
forse è rimasto insieme a tutto quello che
che ti sei portata via con te
Improvvisa luce ad Est
liquida si stende sulle cose intorno a me
mi sorprendo a piangere
delle spine intorno alle tue rose, sulle nostre rose
E mi chiedo se
quest’alba timida
riscalderà 
e come un fuoco tutto
il male brucerà 
e come un fuoco tutto il male brucerà 
Tutto qui intorno a me
mi ricorda di te
c’è una mosca che fa a botte con il vetro
Tutto il mondo è di là 
anche la tua libertà 
apro la finestra e la mosca va
Immaginandoti felice lì
vorrei morire ma vivrò
senza rimpianti e con un po’ di nostalgia
oggi è il primo giorno senza te
Improvvisa luce ad Est
liquida si stende sulle cose intorno a me
mi sorprendo a ridere
nel profumo delle nostre rose,
sulle nostre rose
E mi chiedo
se quest’alba timida riscalderà 
e come un fuoco
tutto il male brucerà 
Improvvisa luce ad Est
liquida si stende sulle cose intorno a me
mi sorprendo a ridere
nel profumo delle nostre rose,
sulle nostre rose

Tutte le canzoni di Eros Ramazzotti

Link Sponsorizzati