Testo La Gallina Maddalena – Roberto Vecchioni

By | 1 novembre 2012

Album: El Bandolero Stanco (1997)
Testo della canzone La Gallina Maddalena di Roberto Vecchioni
Venne con la luna rossa,
venne con la luna piena,
dalle ceneri di Gramsci
democratica e serena.
Mangia, mangia per la strada
si credette faraona,
e fu invece solamente
la gallina Maddalena.
Era una gallina vecchia,
ma sembrava sempre nuova,
e ingrassò per quarant’anni,
senza fare mai le uova;
ma un bel giorno venne il giorno
di ridare tutto indietro:
è rimasta Maddalena
senza penne sul di dietro.

E si dispera
mattina e sera:
papà  rubbava
ma io sso bbrava!

Tutta colpa dei tacchini,
delle papere e dei polli,
se da grandi i miei pulcini
non diventeranno uccelli;
Maddalena dei lamenti,
che stà  lì, che aspetta e spera,
Maddalena senza denti,
vittimista di carriera;
Maddalena dei padroni
che van bene tutti quanti:
le stan tutti sui coglioni,
però manda gli altri avanti

cambia bandiera
e si dispera,
la cambia ancora
e dura un’ora…
Maddalena, Maddalé
Maddalena dei miracoli
paghi uno e ne vuoi tre
Maddalena, Maddalé.
Maddalena, Maddalé
Maddalena dei colpevoli
tutti quanti tranne te
Maddalena, Maddalé
cambia bandiera
e si dispera,
la cambia ancora
e dura un’ora…

coro chi non salta è una gallina Maddalena;
figurarsi se me ne va bene una;
chi non salta è una gallina Maddalena;
io mi sbatto dalla sera alla mattina;
chi non salta è una gallina Maddalena;
mi fregate perché sono una gallina
chi non salta è una gallina Maddalena;
sono un pollo ma non sono mica scema;
questo amore per il gallo mi consuma;
tutta colpa della gente che sta a Roma;
chi non salta è una gallina Maddalena;
io mi sbatto dalla sera alla mattina;
chi non salta è una gallina Maddalena;
mi fregate perché sono una gallina
chi non salta è una gallina Maddalena;
sono un pollo ma non sono mica scema;

parlato qui si fanno tutti i loro porci comodi:
io mi faccio solamente i fatti miei.
Al suo posto mi sarei fatta sentire:
io, le cose, non le mando mica a dire…
Io, le cose, non le faccio alle spalle:
sono buona e tutti quanti ne approfittano.
Vado via di casa per cercare me stessa:
se mi trova qualcun altro avvertimi.
Non è vero che io non abbia mai torto:
sono gli altri che non hanno mai ragione.

E non ha pane
e non ha vino,
e becca il cane
e il contadino

Maddalena, Maddalé,
Maddalena dei funamboli:
prima c’era e poi non c’è,
Maddalena, Maddalé,
Maddalena, Maddalé,
Maddalena dei tuoi comodi:
basta che va bene a te,
Maddalena, Maddalé.
Maddalena, Maddalé,
Maddalena dei pronostici:
io l’avevo detto che…
Maddalena, Maddalé.
Maddalena, Maddalé,
Maddalena dei colpevoli:
tutti quanti tranne te,
Maddalena, Maddalé.

Tutte le canzoni di Roberto Vecchioni

Link Sponsorizzati