Testo Liam – Lucio Dalla

By | 18 aprile 2012

Album: Il Contrario Di Me (2007)
Testo della canzone Liam di Lucio Dalla
Liam dov’è?
Raccoglie le stelle che son cadute nel bar
E sua madre dov’è?
E’ ancora in prigione, per un po’ resta là 
E il padre chi è?
Non l’ha mai avuto, non so nemmeno se c’è ….
E lui come fa? A far che?
Liam dov’è?
Quell’uccellino caduto da un cielo nero senza pietà 
E cosa farà ?
Quella mina in un campo di grano fa che esploderà 
Non lontano da qui Non lontano da me, dal mio cuore, dal coltello che ha
E chi glielo da?
L’ha avuto dal
Diavolo o è stato il Signore, comunque ce l’ha
Pieno di lividi, muso di cane annusa la città 
Poi alla stazione prende un passaggio che uno gli da
E’ tra il bene e il male che di notte ci si gioca la partita
Ma c’è assenza di campo, è sparito il segnale….lui dov’è?
E’ tra la Terra e la Luna
Che riporta nel cielo le stelle cadute nel bar
E sua madre dov’è?
In cucina a stirare i suoi jeans nella casa che ancora non c’è
E il padre dov’è? E’ là  confuso nel
Nulla ma sta bene dov’è
E il Nulla cos’è?
E’ la casa del Padre, è la notte, il pensiero, è tutto quello che c’è
E invece Liam dov’è?
E’ ancora lì sulla croce come me, come te
E lì cosa farà ?
Mangia un hamburger, si fuma una canna, ch’è tutto quello che ha
E il coltello dov’è?
E’ ancora lì nel suo cuore e lì resterà 
Senza neanche un rumore
E’ solo un respiro, non è un rumore l’eternità !
Tutte le canzoni di Lucio Dalla