Testo Montecristo – Roberto Vecchioni

Di | 10 luglio 2013

Album: Montecristo (1980)
Testo della canzone Montecristo di Roberto Vecchioni
Visto dall’alto mi sembrava un paradiso in mezzo
a quei sentieri
Di tutto mi aspettavo tranne che una spiaggia di
carabinieri
Ci han chiuso dentro tutti tranne l’avvocato
Che si porta a letto la sua scimmia
Chissà  in che mari ne ha lanciati di messaggi
Chiusi bene dentro la bottiglia
Sorrido sempre sto aspettando che mi cresca il
mio primo dentino
Non apro più gli armadi per non incontrare quelli
di torino
Da un po’ di tempo c’è al mio posto
Quando viene gente un manichino di cartone
Così lui ascolta gli altri e io mi posso
Dedicare in pace alla masturbazione

Montecristo Montecristo Montecristo…

Il tuo ritratto me lo tengo stretto stretto
con la mano sopra il cuore
0 grande amore solo amore
per fortuna mio finito amore
Nella mia cella non si stava tanto male
C’era il frigo con le noccà­oiine
Ed ogni tanto mi veniva a visitare per studiarmi
Un gruppo di bambine

Hanno sparato cento volte
in cento posti ad ottime persone
Sinceramente non mi ha mai colto
una crisi di disperazione
Sono sconvolto dagli insetti
Che continuano a far figli tutti a casa mia
Per non parlare della piccola cinese
Che mi ha dato solo un bacio e via

Montecristo Montecristo Montecristo…

Oggi ho scavato un buco
che non porta in nessun posto come ieri
Ho messo sotto terra il frigorifero
ed un po’ dei tuoi pensieri
Le ballerine di provincia ballano
Due volte al giorno senza fantasia
E tu mi vieni a dire che quel rosso
Nei miei occhi è stata solo malattia

Il vento non ha mai sfiorato i tuoi capelli
(che sciocchezza è questa?!?)

Al vento, s’è un po’ serio,
certe idee non vengono neanche in testa
E il vecchio intanto mi diceva:
fuggi dentro il sacco, fuggi, questa è una
prigione
e il vecchio mi diceva: fuggi che ti faccio ricco
questa si ch’è un’occasione!

Montecristo Montecristo Montecristo…

Tutte le canzoni di Roberto Vecchioni

Link Sponsorizzati