Testo Piccola CittÃТ  Eterna – Ligabue

By | 13 maggio 2014

Album: Sopravvissuti e Sopravviventi (1993)
Testo della canzone Piccola CittÃТ  Eterna di Ligabue
Regina ha quattro amanti e due o tremila nomi
e neanche un uomo che la porti fuori un pò
ma, intanto, tiene il letto pronto e il frigo pieno
e ride in faccia alle comari che mugugnano
Ramengo con la luna piena va sui tetti
dice che è per sentirsi più vicino a Dio
balla su case di prudenza e conti fatti
chissÃТ  perchè la sua canzone sembra un miagolio
Gente persa in una
piccola cittÃТ  eterna
piccola cittÃТ  testarda
piccola cittÃТ  con gli occhi chiusi a metÃТ 
piccola cittÃТ  che cerchi in giro
e spesso ciò che cerchi è qua
c’è chi la ama, chi la odia e lei rimane piccola
ai ai ai ai ai ai aia
ahhhhhhhh
ai ai ai ai ai ai aia
Colera sottobraccio ha un pacco da sei birre
ed il diritto di sedersi dove può
a dar la nanna, un pò ad un altro brutto giorno
se se la prende bene fischia e te ne offre un pò
Gente immersa in una
piccola cittÃТ  giÃТ  vista
piccola cittÃТ  che insiste
piccola cittÃТ  con gli occhi aperti a metÃТ 
piccola cittÃТ  che, sana o no, un’anima però ce l’ha
se ripassate fra cent’anni ci trovate sempre qua
ai ai ai ai ai ai aia
ahhhhhhhhhh
ai ai ai ai ai ai aia
E Radio Flit ancora spruzza il suo veleno
fatto da chi non riesce a farsi i cazzi suoi
c’è chi la spegne e chi si sintonizza bene
o sei uno di loro o sei quello che tu vuoi
Gente sparsa in una
piccola cittÃТ  eterna
piccola cittÃТ  testarda
piccola cittÃТ  che chi si muove di qua?
Tutte le canzoni di Ligabue

Link Sponsorizzati