Testo Roma Capoccia – Antonello Venditti

Di | 11 agosto 2013

Album: Theorius Campus (1972)
Testo della canzone Roma Capoccia di Antonello Venditti
Quanto sei bella Roma quand’e’ sera
quando la luna se specchia
dentro ar fontanone
e le coppiette se ne vanno via,
quanto sei bella Roma quando piove.

Quanto sei grande Roma quand’e’ er tramonto
quando l’arancia rosseggia
ancora sui sette colli
e le finestre so’ tanti occhi,
che te sembrano d: quanto sei bella.

Oggi me sembra che
er tempo se sia fermato qui,
vedo la maest der Colosseo
vedo la santit der cupolone,
e so’ piu’ vivo e so’ pi bbono
no nun te lasso mai
Roma capoccia der mondo infame,
na carrozzella va co du stranieri
un robivecchi te chiede un po’de stracci
li passeracci so’usignoli;
io ce so’nato Roma,
io t’ho scoperta stamattina.
Tutte le canzoni di Antonello Venditti