Testo Sono Il Tuo Sogno Eretico – Caparezza

By | 1 agosto 2012

Album: Il Sogno Eretico (2011)
Testo della canzone Sono Il Tuo Sogno Eretico di Caparezza
(Caparezza-Giovanna D’Arco)
Sono una donna e sono una santa,
sono una santa donna e basta,
sono stata una casta vincente prima che fosse vincente la casta.
Dalla Francia la Francia difendo, se l’attacchi la lancia ti fendo, estraggo la spada dal cuoio, polvere ingoio ma non mi arrendo, gli inglesi da mesi vorrebbero la mia capoccia in un nodo scorsoio, ohio!
Sono un angelo ma con loro mi cambierò in avvoltoio, ohio!
Vinco una guerra contro l’Inghilterra non è che ando coglio, coglio!
Perché sento le voci che non sono voci di corridoio, ohio!

(voci)
Vada all’inferno satanassa, un letto di fiamme il tuo materasso!
La tua parola non vale più, accenditi fuoco spegniti tu!

(rit.)
Mi bruci per ciò che predico, è una fine che non mi merito, mandi in cenere la verità  perché sono il tuo sogno eretico,
io sono il tuo sogno eretico
io sono il tuo sogno eretico
io sono il tuo sogno eretico ammettilo sono il tuo sogno eretico.

(Caparezza-Savonarola)
Invece io sono il domenicano ma non chiedermi come mi chiamo,
qua è sicuro che non me la cavo, mi mettono a fuoco non come la Canon,
detesto i potenti della città  detesto Sua Santità , un uomo carico d’avidità  che vende cariche come babbà .
La tratta dei bimbi come geishe cresce tutto il clero ma nessuno ne parla e il millequattro non è annozero ed ora mi impiccano, mi appiccano come un bengala a capodanno, di me rimarrà  un pugno di cenere da gettare in Arno!

(voci)
Accendevi i falò laggiù, bruciavi i libri di belzebù, era meglio mettere su i carboni del barbecue!

(rit.)
Mi bruci per ciò che predico, è una fine che non mi merito, mandi in cenere la verità  perché sono il tuo sogno eretico,
io sono il tuo sogno eretico
io sono il tuo sogno eretico
io sono il tuo sogno eretico ammettilo sono il tuo sogno eretico.

(Caparezza-Giordano Bruno)

Infine mi chiamo come il fiume che battezzò colui nel cui nome fu imposto in posti bui, mica arredati col feng shui.
Nella cella reietto perché tra fede e intelletto scelgo il suddetto, Dio mi ha dato un cervello, se non lo usassi gli mancherei di rispetto e, tutto crolla come in borsa la favella nella borsa, la mia pelle è bella arsa, il processo della farsa.
Adesso mi tocca tappare la bocca nel disincanto lì fuori, lasciatemi in vita invece di farmi una statua in Campo Dei Fiori.

(rit.)
Mi bruci per ciò che predico, è una fine che non mi merito, mandi in cenere la verità  perchà© sono il tuo sogno eretico,
io sono il tuo sogno eretico
io sono il tuo sogno eretico
io sono il tuo sogno eretico ammettilo sono il tuo sogno eretico.

…Lo accendiamo???

Tutte le canzoni di Caparezza