Testo Un Uomo Da Bruciare – Renato Zero

By | 30 gennaio 2012

Album: Renatissimo! (2006)
Testo della canzone Un Uomo Da Bruciare di Renato Zero
Adesso che sei il garzone del droghiere,
E con le mance in tasca sei un signore,
A questo punto, puoi aspirare a tanto, anche a lei…
Sua madre quella strega, sempre uguale,
Con gli occhi da assassina, così venale…
Diventerà  finalmente un po’ cordiale.
Ti sentirai più forte, un uomo vero,
Ho si …
Parlando della casa da comprare,
E già …
E lei ti premierà , offrendosi con slancio…
L’avrai… L’avrai…
Con slancio e con amore,
L’avrai… Ma tu non sai, il prezzo che dovrai pagare!
Scappa! Fuggi! E salva qualche cosa in te!
E non lasciarli fare… Non diventare, un uomo da bruciare!
L’aria! L’aria! Che respiravi poco tempo fa…
Ha ancora il suo profumo, di cose vere,
Di cose pure di libertà !
Oh no! oh no,
Non domandarti dove… Come…
Come trascinerai la vita tua…
Con chi…
Con chi cancellerai il tuo nome…
Per chi…
Due etti di prosciutto,
Sì, signora.
è ancora a letto con la febbre, il suo bambino…
Che peccato… Vuole anche il formaggino!
La vita dietro un banco a costruire,
Un’avvenire che, le possa dare,
La sicurezza… Un’auto… Qualcosa da invidiare…
L’avrai…
L’avrai… L’avrai… Con slancio e con amore…
L’avrai… Ma tu non sai, il prezzo che dovrai pagare!
Scappa… Fuggi… E salva qualche cosa in te!
E non lasciarli fare…
Non diventare, un uomo da bruciare!
Tutte le canzoni di Renato Zero

Link Sponsorizzati