Testo Abitudinario dei Elio e le storie tese

By |

Album: Nubi di ieri sul nostro domani odierno
Testo della canzone Abitudinario di Elio e le storie tese
Sono abitudinario, leggo la targhetta sopra l’ascensore:

qual è la capienza, quanti chili porta,

poi si apre la porta e non lo so già  più.

Sono abitudinario, e se mi soffio il naso devo controllare

quello che ho prodotto, quanti chili pesa

e se c’è del pericolo per l’ascensor.

Seduto nella vasca emetto certe bolle che, salendo a galla,

corron sulla schiena fandomi felice:

giunte in superficie non mi piaccion più.
MI- SI- DO SOLdim
Sono abitudinario, non mi giudicate, siete come me.
SOL RE
E adesso un lieto ritornello che non c’entra un cazzo,
DO RE SOL
ma che piace ai giovani:
SOL RE SOL4 SOL DO RE MI4 MI
ditemi perchè se la mucca fa mu il merlo non fa me.
DO RE DO RE SOL
FA
Tutte le canzoni di Elio e le storie tese