Testo Amo – Renato Zero

By |

Album: Amo Capitolo II (2013)
Testo della canzone Amo di Renato Zero
Spegni tutti i rumori e resta muta
Fatte guardà ,
Dio come sei cambiata
Co’ sti traffici e tutti sti veleni
t’hanno confusa e t’hanno intossicata

Te respiro da quanno venni ar monno
Dar giorno ch’ho scoperto via Ripetta
Fiera severa nè ambiguità  nè inganno
Pretenni ‘sto rispetto damme retta

E fatte accarezzà  Roma mia bella
Che dentro ar core mio sei sempre quella
Dorce da sopportà  qualunque torto
Vera e sincera come’n libbro aperto
E fatte accarezzà  pure stanotte
Spalancale ste braccia e strigni forte
Che pure se la sorte a vorte è ‘nfame
Un romano de Roma er buio nun lo teme
Eppure nun t’ho fatto manca gniente
Sguardi pensieri e tanta tenerezza
Ma ormai sta vita è farza e prepotente
L’indifferenza uccide la bellezza
Sotto a sti ponti d’acqua n’è passata
Razze dialetti storie e giuramenti
Ma sta città , lei nun s’è mai vennuta
L’ha mantenuti intatti i sentimenti
E fatte accarezzà  Roma mia bella
Che soffro ner vedette trascurata
Er ponentino pure lui s’è areso
E nun se sposta pe’ na serenata
Accenni sti lampioni n’artra vorta
Scejemose na piazza e festeggiamo
Io c’avrei na canzone fresca fresca
Se la cantamo e poi s’ambriacamo
A Roma faje vedè chi sei!!!
E fatte accarezzà  Roma mia bella
Roma che c’hai lo sguardo come mamma
Sembri dura e severa e poi…
perdoni
Ce l’hai insegnato tu a esse romani…
me ami?
E pure domani!?!?
Tutte le canzoni di Renato Zero