Testo Ancora In Piedi – Nesli

By |

Testo della canzone Ancora In Piedi di Nesli
Album: Le Verità  Nascoste (2007)
Il mio stile, la mia vita, so dove si crea!
Chiudo il lucchetto, click clack, e vado in apnea!
I miei miti, le mie star, sono un posto sicuro…
i miei vizi, i miei trascorsi, spalle sul muro!
Ora sputo col mio rap il linguaggio che ho dentro
Mino la struttura, sparo nel baricentro!
Questo non è un messaggio, ma un avvertimento!
E’ quello che sento qui steso nel pavimento!
In che categoria di giovani mi metti adesso?
Qual è il mio punteggio, la percentuale di successo?
Io rientro in quella fetta di perdenti, tieni il resto!
Di quelli ‘tanto mai non sarò a posto con me stesso!’
E presto, presto! Correte, qui va a fuoco!
Non ne esco neanche col vostro aiuto!
Benvenuto, questo è il mio mondo…
Donnie intro, mentre ci sprofondo!

Rit: Come vedi ancora in piedi, io sono qua!
Non ci credi? Non mi freghi, sono realtà !
Cosa preghi quando anneghi, quando non va…
quando cedi, quando non vedi lucidità !

Ora come prima resto in piedi ancora in fila!
Non ho mai smessa di allenare a casa la mia mira!
Con la band fantasma suono fino all’asma
Fino a vedere blu mentre aspetto l’alba!
E non si calma! E’ la mia vita che si appanna…
comunque vada ho sempre risolto ogni dramma!
Chilometri di strada in mezzo alla campagna
io e mio fratello con la macchina di mamma!
E non so più chi sono, dove mi trovo…
come se fosse facile star buono!
Non sono mai stato promosso a pieni voti
bocciato due volte, a scuola ci stavo due minuti!
Non mi chiedo più cosa mi porta lontano
Sempre vero, sempre stato col microfono in mano!
Il mio suono, chi sono, lo scrivo e poi ci vediamo…
e il destino in un tiro con comodo lo fumiamo!

Rit:

E’ la mia vita che passa, e non ci si rilassa…
ancora leggi PG, di pronta cassa!
Il mio suono ha la massa, come l’erba più grassa!
Il soldato che non lascia e alla fine collassa!
Io faccio questa cosa da quand’ero ragazzino
arrivo col mio rap, miro e sparo da cecchino!
Ho iniziato con Fibra a far le serate in giro
Le prime collaborazioni, e poi un grosso respiro
Il primo demo, il primo ‘temo questa roba non andrà !’
Il primo treno per partire e andare in un’altra città !
Ho fatto il primo tour quando facevo la maturità 
e il primo disco è uscito nel periodo dell’oscurità !
Un tournista, un rapper, un produttore
uno che fa le doppie, un cantautore!
Quello che sono sembra lontano e non ci credi,
ma vivo dietro casa tua e sono ancora in piedi!

Rit:

Tutte le canzoni di Nesli