Testo Certezze – Roberto Vecchioni

Album: Milady (1989)
Testo della canzone Certezze di Roberto Vecchioni
E cresci e col tempo che squaglia
non sei più guerriero né cane di paglia
e guardi le cose cambiare
sospese ad un filo sottile:
e cresce la musica e intanto
nascondi un sorriso
non dici che hai pianto,
e impari ad alzare le spalle
e a vendere cara la pelle.

E Lola domani va a scuola
cammina ed è sola
e guarda la sera
e pensa parole d’amore
e scrive una piccola canzone nuova
e scrive una storia che dice:
Domani saremo felici .

E cresci e non riesci a dormire
così
chiudi gli occhi e conti gli amori,
che forse non sono abbastanza,
che forse non sono i migliori;
è come se accendi un fiammifero
dentro una stanza che è notte di fuori,
e vedi le cose a distanza,
ma senza le forme e i colori…

E Lola domani va a scuola
cammina ed è sola
e guarda la sera
e pensa parole d’amore
e scrive una piccola canzone nuova
e scrive una storia che dice:
Domani saremo felici .

E cresci e non riesci a dormire
così chiudi gli occhi e conti gli amori,
che forse non sono abbastanza,
che forse non sono i migliori;
è come se accendi un fiammifero
dentro una stanza che è notte di fuori,
e vedi le cose a distanza,
ma senza le forme e i colori…

E Lola ti chiama per nome
ti aspetta ogni sera e non è più sola
e guarda le nuvole e il mare
ti tiene la mano e tutto va bene:
conosce il silenzio e il rumore
e scrive parole d’amore…

Non dorme la fila dei figli,
di amici, di donne, sul fare del giorno
che tengono accese le luci
per non farti prendere sonno;
non dormi ma se fosse vero,
sarebbe soltanto l’amore più grande…
l’amore che sogni

Tutte le canzoni di Roberto Vecchioni