Testo Condannati – Clopin

By |

Tutte le canzoni di Notre Dame de Paris

Testo della canzone Condannati – Clopin

Io che mi
Rivoltai
Ribellai
Rifiutai

Mi inchinai
Mi umiliai
Mi piegai
Mi spezzai

Pelle tua
Che non è
Bella più
Della mia

Voce mia
Che non può
Dire che
Sia la tua

La città
Che mi fa
Male qua
E’ la tua

Come fare un mondo
Dove non c’è più
L’escluso?
Come fare un mondo
Senza povertà
E frontiere?

Io sbandai
Mi spaesai
Mi strappai
Mi dannai

Mi straziai
Mi angosciai
Soffocai
Lacrimai

Terra mia
Cuore mio
Malattia
Dell’addio

E la tua
Terra è
Morte che
Vive in me

Caldo mio
Che incontrò
L’aria che
Lo gelò

Come fare un mondo
Senza povertà e frontiere?
Come fare un mondo
Dove non c’è più
L’escluso?

Io che mi
Ribellai
Rivoltai
Rifiutai

Mondo che
Mi umiliò
Mi piegò
Mi spezzò

Condannò
Condannò