Testo Di Te – Roberto Vecchioni

Di | 4 Ottobre 2010

Album: I Colori Del Buio (2011)
Testo della canzone Di Te di Roberto Vecchioni

Il falso
e l’incerto sorriso
nelle mattine
fredde
alluvionali,
quando ti alzavi
e bevevi caffè bollente
prima
della nebbia,
quando ci incontravamo
nei pressi di un miraggio:
un palazzo alto
come il risveglio,
chiaro
immenso risveglio
a sfi lare sottile
tra i tuoi denti
di bimba
e la fronte
pallida
l’ingenua, semplice
frangia
dei tuoi capelli
a tratti,
nella gente d’uffi cio,
tremanti
per un breve ritardo
e la paura
di un insegnante torva
bieca,
svegliatasi male
per un reumatismo alla spalla.
Questo
vorrei portarmi dietro
di te,
ora che si fa buio
ora che non ti posso vedere
di tutto il resto
ho sognato,
hai sognato,
non sono stato,
non sei stata
cosa darei, cosa darei
per rivederti così:
cosa darei, cosa darei
per ritrovarti ancora lì…
cosa darei, cosa darei,
cosa darei.
Tutte le canzoni di Roberto Vecchioni

VIDEO DELLA CANZONE