Testo Fù Quel Che Fù – Anna Oxa

Di | 18 Gennaio 2006

Album: Anna Non Si Lascia (1996)
Testo della canzone Fù Quel Che Fù di Anna Oxa
(F.Migliacci – G.Belleno)

Dire che me l’aspettavo proprio no
che ti ho sporavvalutato questo sì
ti credevo ciecamente
e tu che cosa fai
ti dividi con un’altra
ma perchè mai.
Ora a caldo giudicarti non vorrei
non ho niente da dividere con te
forse un po’, ma un po’ alla volta
mi riconvicerei
c’eri tu, c’era lei, lei con te era al posto mio
c’eri tu, c’era lei, e di noi che hai fatto mai.
Fu, fu quello che fu
non ci giurerei
Piangi amore e reciti da cane.
Sì, fu quello che fu
sopravviverò
ma le stelle iniziano a cadere…
E la luna cade in braccio alla città 
nenache il tempo di sfiorarla e torna sù
conoscevo i miei pensieri
ma non leggevo i tuoi
per risalire la corrente
cosa dovrei.
Cancellarti così facile non é
vendicarmi regalandomi poi mai
è soltanto un’altalena
che adesso spingerai
c’eri tu, c’era lei, lei con te era al posto mio
c’eri tu, c’era lei, e di noi che hai fatto mai.
Se tu fossi al posto mio
ti rivolgeresti adesso solo a Dio
nei miei occhi non c’è traccia
nè d’amore nè di te
c’eri tu, c’era lei, lei con te era al posto mio
c’eri tu, c’era lei, e di noi che hai fatto mai.
Fu, fu quello che fu
non ci giurerei
ma ti credo o meglio mi conviene.
Sì, fu quello che fu
sopravviverò
ma le stelle iniziano a cadere.
Fu, fu quello che fu
non ci giurerei
e la rabbia ha gli occhi della iena
fu, fu quello che fu
sopravviverò
ma ora questo cuore chi lo tiene.
Fu, fu quello che fu
non ci giurerei
piangi amore e reciti da cane.
Sì, fu quello che fu
sopravviverò
ma le stelle iniziano a cadere.
Tutte le canzoni di Anna Oxa

nessun video