Testo Gente – Renato Zero

By |

Album: Artide Antartide (1981)
Testo della canzone Gente di Renato Zero
Gente,
Facce mute vite spente,
Sentimenti disperati,
Soffocati dallo smog
Gente,
Un polmone che respira,
Fra un orgasmo e una rapina,
Fra immondizia e travel cheque
Gente,
è qualunque,
Ma inebriante,
Che ti insulta e poi si pente,
E serpente tornerà
Chi ti sfiora, chi va..
Chi pretesti non ha.
Ma se il semaforo è rosso,
Se mai rallenti il tuo passo,
Quanta fretta che hai,
Dove vai ? Cosa fai ?!
Telefona al tuo destino,
Se è occupato, sbloccarlo puoi,
Sulle pagine gialle un nome,
L’occasione catturerai
Gente,
Disillusa, merce spesa,
In catene di montaggio,
Fra una tratta e un pagherò.
Gente,
Quanta gente, che non sente
Meccanismi arrugginiti,
Nel gran mucchio accatastati,
Per l’usura o per l’età
Vieni fuori da li,
Basta tu dica SI .
E poi dammi la mano, se no, noi due ci perdiamo.
Nell’anonimo bar,
Anche tu sei una star.
Racconta la tua storia, e qualcuno ti ascolterà .
Metti un ponte fra te e la gente,
Un sorriso, se mai non c’è.
Che bella gente!!!
Ti piace la gente ?!?!
Ti fa soffrire, la gente!!!
Quanta gente intorno a te
Dentro te!!!
Tutte le canzoni di Renato Zero