Testo Ho perso la direzione – Jovanotti

By |

Album: Lorenzo 1992 (1992)
Testo della canzone Ho perso la direzione di Jovanotti
Ho perso la direzione
Non c’è più religione
Non lo so non lo so hanno tutti ragione
A sentirli chiacchierare dalla televisione
Andreotti che ogni frase ti ci mette una battuta
Con il pubblico che applaude anche se non l’ha capita
Craxi che mi sembra Mussolini
Con l’atteggiamento del papà coi propri bambini
Ma io il padre ce l’ho e mi accontento di lui io
Non ci capisco niente spiegatemelo voi
Ho perso la direzione
PDS, PCI comunisti
Oppure no chi mi dice rinnovati
Chi mi dice però però però le radici
La foglia delle querce
Mi sembra che qualcuno voglia vendermi una merce
Ma le idee son cose serie
Non voglio acquistare
Vorrei capire
Vorrei capire
Il partito della destra
Che paura ragazzi
Sentir parlare di passato mi sembrano pazzi
Eppure la dialettica è un’arma tagliente
Che colpisce come sempre il popolo ignorante
Come me che non son re
Ma che vorrei imparare
Ma che più mi do un motivo
Più li mando a cagare
Ho perso la direzione
Pannella che mi sembra una persona intelligente
Anche lui con le parole sa convincere la gente
Ma però poi si sputtana quando è alle conclusioni
E io che torno ad ascoltare delle belle canzoni
Ho perso la direzione
Cerco di farmi un’idea ed ascolto i liberali
Che mi sembrano persone oneste e pure regolari
Poi mi accorgo che tra loro c’è Sgarbi Vittorio
Che vorrebbe esser presente anche a Montecitorio
Ma a me lui sta sul cazzo pur essendo intelligente
E non credo che lui faccia del bene alla gente
Lui che parla parla e spara
Commenta e spara
Vedo un’ombra di violenza la sua faccia non è chiara
Ho perso la direzione
Questa Lega è una vergogna canta Pino Daniele
Eppure questa Lega viaggia a gonfie vele
Ma io credo che in Italia forse faccio un errore tra la gente
E tra i ragazzi ci sia un filo conduttore
Non credo sia possibile riuscire a tagliare
Quindi la Lega non la riesco a votare
Come non voto per Moana
E non perché è una puttana
Ma perché non penso sia un esempio di italiana
Le italiane amano il sesso ma a letto fan l’amore
Non lo fanno per i soldi lo fanno col cuore
E poi ci sono le altre 1500 fazioni
Che partecipano ad accrescere le nostre tensioni
E le mie idee confuse idee poco chiare
Che mi spingono a restare a casa invece di votare
Ma così farei lo sporco gioco di quegli stessi
Che si ingrassano alle spalle dell’Italia dei fessi
Ho perso la direzione
Certe volte alla TV, che so al telegiornale
Quando vedo quelle madri ve lo giuro sto male
Quelle storie di ragazzi morti in sale da gioco
Dove un soldo vale molto
E una vita vale poco
Prego e penso ai miei amici ai miei fratelli e sorelle
Penso a quegli innamorati insieme sotto le stelle
Penso che se ami tua madre
E non la puoi non amare questa violenza non la puoi accettare
E di fronte a tutto questo un voto non vale
Niente ma è importante che impariamo a voler bene alla gente
Non importa sulla scheda io che cazzo ci metto è importante
Il rispetto il rispetto
Non importa sulla scheda io che cazzo ci scrivo
È importante che ogni uomo abbia diritto ad esser vivo
Tutte le canzoni di Jovanotti