Testo I tuoi particolari di Ultimo

By |

Dall’album Colpa delle favole del 2019
I tuoi particolari: testo e curiosità sulla canzone che Ultimo ha presentato all’edizione di Sanremo 2019, e con la quale si è posizionato secondo in classifica. Il brano I tuoi particolari ha ottenuto un grande successo in Italia, superando le 150mila vendite ed ottenendo quindi 3 dischi di platino. Usando le parole di Ultimo durante un’intervista per descrivere questo pezzo: “I tuoi particolari parla delle piccole cose, mette in risalto le sfumature, come succede in un dipinto, dove ogni tocco di colore, ogni tratto è importante”. Il pubblico concorda che questa canzone possa essere ritenuta un altro capolavoro da inserire nelle più belle canzoni d’amore perduto. Ci trasmette quella sensazione di smarrimento che si prova quando tutte quelle abitudini nate da una relazione, vengono improvvisamente a mancare, esi ha incertezza su quel che si è diventati e si vive. Perdetevi quindi nel testo di questa bellissima canzone e cantatela a tutto volume!


Testo della canzone I tuoi particolari di Ultimo
È da tempo che non sento più
La tua voce al mattino che grida «bu»
E mi faceva svegliare nervoso ma
Adesso invece mi sveglio e sento che
Mi mancan tutti quei tuoi particolari
Quando dicevi a me
«Sei sempre stanco perché tu non hai orari…»
È da tempo che cucino e
Metto sempre un piatto in più per te
Sono rimasto quello chiuso in sé
Che quando piove ride per nascondere
Mi mancan tutti quei tuoi particolari
Quando dicevi a me
«Ti senti solo perché non sei come appari»
Oh, fa male dirtelo adesso
Ma non so più cosa sento
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole potrei dirti che
Siamo soltanto bagagli
Viaggiamo in ordini sparsi
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole potrei scrivere per te nuove canzoni d’amore e cantartele qui
È da tempo che cammino e
Sento sempre rumori dietro me
Poi mi giro pensando che ci sei te
E mi accorgo che oltre a me non so che c’è
Che mancan tutti quei tuoi particolari
Quando dicevi a me
«Sei sempre stanco perché tu non hai orari…»
Oh, fa male dirtelo adesso
Ma non so più cosa sento
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole potrei dirti che
Siamo soltanto bagagli
Viaggiamo in ordini sparsi
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole potrei scrivere per te nuove canzoni d’amore e cantartele qui
Fra i miei e i tuoi particolari
Potrei cantartele qui
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole potrei dirti che
Siamo soltanto bagagli
Viaggiamo in ordini sparsi
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole potrei scrivere per te nuove canzoni d’amore e cantartele qui

Tutte le canzoni di Ultimo