Testo Il Ballo Della Sedia – Nomadi

By |

Testo della canzone Il Ballo Della Sedia dei Nomadi
Album: Allo Specchio (2009)
Un passo avanti due di lato tre passi indietro e poi
Ti piazzi dritto al centro proprio quello che tu vuoi
E non hai mai paura tanto il cuore non ce l’hai
Di non dire ciò che pensi ma di far quello che vuoi

E allora avanti che per adesso comandi tu

Giri a destra poi a sinistra in tondo fino a che
Ti trovi la poltrona quella più adatta a te
E con gesti misurati pensi cento volte
E mediti anche stavolta li ho fregati con un ballo della sedia

E allora vanti che per adesso comandi tu

Non ti devi preoccupare quel che cerchi lo sai
Di gente da fregare ne hai
Il signore della sedia comunque sarai
Vedrai vedrai vedrai

Ti alleni ogni giorni che Dio manda sulla terra
A rubar le caramelle del bambino che ti guarda
A cercare di capire ogni singola emozione
Ma non sai nemmeno quanto costa poi un chilo di pane

E allora vanti che per adesso comandi tu

Non ti devi preoccupare quel che cerchi lo sai
Di gente da fregare ne hai
Il signore della sedia comunque sarai
Vedrai vedrai vedrai

Non ti devi preoccupare quel che cerchi lo sai
Di gente da fregare ne hai
Il signore della sedia comunque sarai
Vedrai vedrai vedrai

Non ti devi preoccupare quel che cerchi lo sai
Di gente da fregare ne hai
Il signore della sedia comunque sarai
Vedrai vedrai vedrai

Non ti devi preoccupare quel che cerchi lo sai
Di gente da fregare ne hai
Il signore della sedia comunque sarai
Vedrai vedrai vedrai

Tutte le canzoni dei Nomadi