Testo Il falco e la rondine – Gigi D’Alessio

By |

Album: Ora (2013)
Testo della canzone Il falco e la rondine di Gigi D’Alessio
L’odore del sudore sulla pelle
mentre il vestito scivolava giù
il suo respiro quasi a soffocarti
le mani dove non volevi tu

e dai vieni qui
è solo un gioco nuovo fidati
non fare così
non puoi scappare vengo a prenderti

Occhi di mare grandi come stelle
un vento nero le ha portate via
figli di nuvole i tuoi capelli
lui come un treno e tu la ferrovia

rimani così
parole crude come un fulmine
e stava già  li
come un falco su una rondine

Tu dammi la mano
io ti porto con me
dove l’alba che nasce
fa crescere un fiore
che gira col sole

tu stammi vicino
io ti porto con me
per dormire abbracciati
con le guance poggiate
sullo stesso cuscino

Questa vita spesso lascia lividi
e pugni in faccia quanti non si sa
e all’improvviso ti cancella i sogni
ma se l’ascolti poi te li ridà 

ma io sono qui
come un pittore per dipingerti
e resto così
come un aquila a difenderti

Ma io solo qui
filo d’aria fra i respiri tuoi
adesso così
voleremo insieme quando vuoi

Tu dammi la mano
io ti porto con me
dove soffierà  il vento
che porta lontano
il dolore che hai dentro

tu stammi vicino
io ti porto con me
dove l’onda del mare
cancella per sempre
le impronte dal cuore

Cieli azzurri e voli liberi
le tue ali non si fermeranno più
torneranno a librare
dentro a un arco a colori

Tu dammi la mano
io ti porto con me
dove il caldo d’aprile
scioglie le neve
la sposa col fiume

tu dammi la mano
io ti porto con me
dove danza una foglia
che cada sull’acqua
ma non fa rumore

Questa vita spesso lascia lividi
ma il silenzio te ne fa di più
ma se vuoi nel cielo delle rondini
io come un aquila ti porto su.
Tutte le canzoni di Gigi D’Alessio