Testo Il Grande Leviatano – Fabrizio De André

Di | 19 aprile 2004

Album: Marinai, Profeti E Balene (2011)
Testo della canzone Il Grande Leviatano di Fabrizio De André

Le coste ed i terrori di dentro la balena
Facevano a me intorno un buio spaventoso
Di Dio l’onda nel sole si muoveva serena
Portandomi abissato al giudizio doloroso

Io vidi spalancarsi la bocca dell’inferno
Con pene e con dolori d’orrenda privazione
Che solo chi ha provato sa cos’è in eterno
Cadevo nell’abisso della disperazione

Nella disperazione io mi rivolsi a Dio
Quando appena potevo sperar più la pietà 
Ed Egli piegò il capo a udire il prego mio
E il grande Leviatano mi gettò in libertà 

Corse rapido Iddio al mio grido di pena
Come fosse portato da un bianco suo delfino
Splendeva sulle acque il volto sereno
Del mio liberatore tremendo e divino

Nel mio canto per sempre vorrò ricordare
Quell’istante gioioso di nuova concordia
D’ora innanzi e per sempre dovrà  risuonare
Del mio liberatore la misericordia

Nel mio canto per sempre vorrò ricordare
Quell’istante gioioso di nuova concordia
D’ora innanzi e per sempre dovrà  risuonare
Del grande Leviatano la potenza e la misericordia’¦

Tutte le canzoni di Fabrizio De André