Testo LA BELLA CANZONE DI UNA VOLTA dei Elio e le storie tese

Album: CRACCRACRICCRECR
Testo della canzone LA BELLA CANZONE DI UNA VOLTA di Elio e le storie tese
La bella canzone di una volta faceva sorridere la gente,
che la trovava divertente e la cantava a voce alta.
La bella canzone di una volta faceva commuovere la gente,
che la ascoltava attentamente e la imparava in una volta.
La canta il commissario al lestofante, la fischia il portinaio spazzolante
mentre la balia col poppante la trova molto interessante.
L’accenna il giovanotto dal barbiere e dopo un pò la sa tutto il quartiere
che pullula di mille capinere, e a mezzanotte c’è l’oscurità .
Capinere, capinere, ognuno le vuole amar.
Sono bianche, sono nere, sono nella mia città .
Che bella la canzone di una volta che si ascoltava andando a capinere;
noi della ronda del piacere ne abbiamo fatte delle belle.
Ricordo per esempio di un mio amico che non voleva andare a capinere:
l’abbiam portato con la forza ed ha goduto nell’oscurità 
(e ci ringrazia ancora adesso).
Capinere, capinere, ognuno le vuole amar.
Sono bianche, sono nere, sono nella mia città .
Mi manca la canzone d’altri tempi, ingenua e piena di malizie,
che cementava le amicizie e poi si andava tutti a capinere.
Invece la canzone di ogni giorno la fanno utilizzando i macchinari,
non te la levi più di torno con la sua cassa rotterdam
Tutte le canzoni di Elio e le storie tese