Testo La Dolce Attesa – Carmen Consoli

By |

Album: Eva Contro Eva (2006)
Testo della canzone La Dolce Attesa di Carmen Consoli
Al terzo mese di gravidanza isterica
già  sul viso i morbidi tratti di maternità 
diceva Maddalena sarebbe un nome particolare insieme a Sofia
nel caso fosse maschio Vincenzo Maria.
Al sesto mese di gravidanza isterica
tutti ritennero fosse opportuno non scomodare la verità 
Insidiati dai rimorsi per averle dato il tormento
finché desse alla luce una creatura entro l’età  feconda
Mentre aspettava il lieto evento
che mai avrebbe avuto luogo
comprava abiti premaman e una culla di legno
come quelle di una volta
le si leggeva in faccia smisurata felicità 
per la dolce attesa
Al nono mese di gravidanza isterica
tutti mantennero la messa in scena invariata per viltà 
sarebbe stata questione di giorni ed avrebbe chiarito da se
l’increscioso equivoco di cui era la sola ed unica artefice
Mentre aspettava il lieto evento
che mai avrebbe avuto luogo
sentiva quell’essere muoversi con grazia superba
come un trapezista in scena le si leggeva in faccia smisurata felicità 
Mentre aspettava il lieto evento
aveva già  pensato a tutto
prete, battesimo e clinica dalla culla di legno
come quelle di una volta ai più svariati tipi di carion.
Mistica e lenta la dolce attesa
la dolce attesa

Tutte le canzoni di Carmen Consoli