Testo L’Uomo Che Si Gioca Il Cielo A Dadi – Roberto Vecchioni

Album: L’uomo Che Si Gioca Il Cielo A Dadi (1973)
Testo della canzone L’Uomo Che Si Gioca Il Cielo A Dadi di Roberto Vecchioni
Chi guarda dalla strada
non ci crederebbe mai
io vado a letto adesso
e tu sei in piedi dalle sei
tu stai pescando ed io,
sta notte ho amato chissà  chi
ho la camicia fuori e sono qui,
Ti leggo dentro gli occhi:
Figlio mio come ti va?
E come vuoi che vada,
come sempre, siamo qua:
ti vedo così poco
ma soltanto tu sei tu,
con quelli là  non ce la faccio più

Papà , lasciamo tutti e andiamo via
Papà , lasciamo tutto e andiamo via

Tu li hai giocati tutti
senza avere in mano i re,
pien e cavalli o niente:
tutto il resto che cos’è?
Ti sei giocato donne
che impazzivano per te,
eppure un giorno hai pianto in un caffè

Ci sono stati giorni
da piantare tutto lì&i
eppure li hai giocati
sorridendomi così
per te l’estate non comincia
e non finisce mai
è vivere la vita come fai

papà , lasciamo tutti e andiamo via
papà , lasciamo tutto e andiamo via

scommetto che ti giochi
il cielo a dadi anche con Dio
e accetterà  lo giuro
perchè in cielo, dove sta,
se non ti rassomiglia che ci fa?

Tutte le canzoni di Roberto Vecchioni