Testo Per Non Essere Così – Renato Zero

By |

Album: Prometeo (1991)
Testo della canzone Per Non Essere Così di Renato Zero
Anche l’ultima prodezza va
Non è un gioco il carnevale,
Mi scelsi un abito, provai ad essere diverso,
Per non essere così!
Dio, come sono ridicolo!
Quando tento di piacere
Se mai mi nutrirò di fantasie per non morire
Per non essere cosi
Un desiderio a metà 
Un’altra volta realtà 
Senza più una bugia
Io sul filo, in equilibrio.
Guai, se io guardassi giù
Guai, se mi tradissi
Se tu leggessi,
Paura.
Paura di me.
Di questo vuoto che c’è,
quando lo smalto va via.
Sono l’ombra di nessuno.
Ancora un’ombra senza età 
Coltiverò i miei dubbi,
Rabbia ed ingenuità !
Amerò la gente come me
Che ogni volta cambia pelle,
Che un giorno è sull’asfalto, un altro è fra le stelle
Per non essere cosi! Cosi! Cosi!
Siamo qui impazienti siamo qui!
Aspettando un carnevale,
che si risvegli ancora, quella voglia di tentare.
per non essere cosi
Un desiderio a metà .
Quante altre volte realtà 
Coraggio, non andar via!
(orchestra)

Paura!
La stessa
Paura.
Non passa!
Quando io sul marciapiede,
Chiedo amore, e invece tu
Apri il portafoglio,
E paghi, quell’ora in più!
Ambiguo.
Diverso.
Perverso.
E adesso come mi vuoi!
Più donna ?
Più uomo ?
Non tremo. Adesso deciso io. Quale sarà  il ruolo mio
..
Hai paura ?
Tenta la sorte o preferisci la morte!
Tutte le canzoni di Renato Zero