Testo Per Ogni Cinquantennio – Paolo Conte

By |

Album: Miscellaneous
Testo della canzone Per Ogni Cinquantennio di Paolo Conte
E poi c sempre uno che si apparta

si mette a scorreggiar tranquillamente

del resto per tre ore siamo a Sparta, ce tanta gente

Per ogni cinquantennio i sempre in gamba

si sprecano e i saluti e i battimani,

per soli uomini organizzata questa parata

Ci sono certi nodi di cravatta

che dietro c la mano di una moglie

ma dietro ad ogni moglie c una amante senza mutande

Nel gruppo manca mai qualche avvocato

a lui tocca di fare il bel discorso

la faccia sua collerica si accende e ci confonde

Ma come parla bene, e poi ci spiega

-di ferro questa classe – battimani –

ma uno con la testa fra le mani lo guarda fisso, senza una piega

Ci sono proprio tutti o quasi tutti

ciascuno s pagata la sua quota

qualcuno invece morto e infatti assente indifferente

Sparito sembra poi da qualche viso

lo stesso proprietario – dov andato?

Ma poi di colpo, complice un sorriso, indietro torna dal paradiso

La facce rosse rosse, ormai si canta

a squarciagola senza intonazione

nessuno sentir chi si perduto in mezzo al brindisi gridando aiuto

Ma poi c sempre uno che si apparta

si mette a scorreggiare e tira avanti

del resto da tre ore siamo a Sparta, e siamo in tanti
Tutte le canzoni di Paolo Conte