Testo Prima Era Prima – Daniele Silvestri

Album: Il Latitante (2007)
Testo della canzone Prima Era Prima di Daniele Silvestri
Non è più come prima
e non soltanto nel senso del clima
e non in quanto il paesaggio peggiora
che Roma è bella, bellissima ancora
sì, ma…
non è più come prima
il vento sfiora la stessa collina
la gamba sale l’identica strada
e la tua casa sta sempre là  in cima
c’è ma…
non è più coma prima
non è più come prima
Non è più coma era
la terra gira così come allora
la luna ritorna precisa ogni sera
e per fortuna ci illumina ancora
sì, ma…
è cambiato qualcosa
sarà  che il tempo prima neanche passava
sarà  che il mondo lo incontravi per strada
sarà  che in fondo adesso il mondo
è tutto in una spina
è dentro una spina
o dentro una spada
È una vecchia manfrina
però, lo so, non c’è frase più scema
perché, no no, eh beh, prima era prima
ora è ora, e dopodomani si spera
ritirerò la tiritera (no, no)
e non ripenserò alla lira (no, no)
all?agonia della cultura (no, no)
a quanto costa la verdura
È una vecchia manfrina
però, lo so, non c?è frase più scema
perché, no no, eh beh, prima era prima
ora è ora, e dopodomani si spera
ritirerò la tiritera (no, no)
e non ripenserò alla lira (no, no)
all?agonia della cultura (no, no)
a quanto costa la Ventura
Però lasciatemi sfogare questa sera
domani giuro crederò alla congiuntura
e prenderò una casa al porto di Marghera
per respirare almeno un po’ di aria pura
Però lasciatemi sfogare questa sera
e poi domani butterò la mia bandiera
e giuro non ripenserò mai più alla lira
e a quanto costa questa BIP di verdura
Non è più come prima
non è più come prima
perché prima era prima
non è più come prima

Tutte le canzoni di Daniele Silvestri