Testo Soleluna – Jovanotti

By |

Album: Lorenzo 1994 (1994)
Testo della canzone Soleluna di Jovanotti
C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco
C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco

Certe sere amico mio mi viene in mente come certe sere
Prima di dormire io ripenso a quanto é complicato il cuore
E dico lo sa solo dio come é difficile andare fino in fondo
Nelle scelte che si fanno come é difficile restare al mondo
Vivere coerentemente
Vivere in mezzo alla gente
Scegliere quello che é buono
Distribuire ai nemici il perdono

C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco
C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco

Certe sere amico mio mi viene in mente come certe sere
Prima di dormire io, io fino all’alba non riesco a dormire
E sono albero e poi sasso sono un gabbiano che diventa cielo
E sono pioggia e lampadina e sono un asino che prende il volo
Che prende il volo

C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco
C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco

Atomo con atomo
Molecola con molecola
Cellula con cellula
Tessuto con tessuto
Ossa pelle e muscoli
Anima e cervello
Madre padre e figlio
Sorella e fratello
Amico compagno
Paesano e compaesano
Uomo ambiente terra
Vicinissimo e lontano
Pianeta col satellite
La stella col pianeta
Lo zero e l’infinito
La a, la zeta

C’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco
C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco, poco

E sono albero e poi sasso
Sono un gabbiano che diventa cielo
E sono pioggia e lampadina
E sono un asino che prende il volo
E sono un pesce che diventa cane
Sono un cavallo che diventa sedia
Una matita che disegna case
E queste case che diventan pane
E questo pane che diventa vino
E sono un vecchio che torna bambino

C’è soleluna dentro di me, c’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è notte, giorno, terra e mare, c’è troppo e c’è poco
C’è soleluna dentro di me
C’è soleluna dentro di me
C’è soleluna dentro di me
C’è l’acqua e c’è il fuoco
C’è troppo e c’è poco
Tutte le canzoni di Jovanotti