Testo Un Nuovo Giorno O Un Giorno Nuovo – Claudio Baglioni

Di | 9 Dicembre 2009

Album: La Vita è Adesso (1985)
Testo della canzone Un Nuovo Giorno O Un Giorno Nuovo di Claudio Baglioni
Bentornato a questo sole
nelle camere di tutto il mondo
quando allaga letti e cuori
che si girano per un secondo…
Uno specchio che si invecchia
mentre raschiano i sogni e il mento
per ricominciar le strade
e li coglie di fianco il vento…

E spalle strette vanno
nelle vie echi di luce come di candela
camicie silenziose nel mattino
che si spacca in due come una mela…
Ombre di donne pigre
s’aggiustano le calze e baciano rossetti
si affrettano alla vita inseguite
da un mare di capelli e di tetti…

E tutti amore
a dare indietro ieri
per un altro cuore
e un mucchio di pensieri…
E tutti in fila
verso il vento del duemila
e noi
al centro di un frammento della vita…
della vita…
al centro della vita…

Sotto questo cielo muto
una scena ferma che riprende
e si affaccia alle finestre
mentre tirano sospiri e tende…
E la gente si alza insieme
come quando c’è un gol allo stadio
e si accendono rumori
e notizie fresche della radio…

Quando gli uomini
correndo stringono le giacche ed i polmoni
ognuno e la sua storia in macchine
di latta che si inseguono a milioni…
E le ragazze dei tram
che scrivono messaggi dentro le bottiglie
e in fondo ad un diario e sognano
appese ai desideri e alle maniglie…

E tutti quanti
a risalir dal fondo
e andare avanti
come se iniziasse il mondo…
E tutti accanto
e ognuno un po’ da solo
a dire quando
si potrà  partire in volo…

E i ragazzi
in giacche colorate ai gusti misti
ribelli e un po’ svogliati vanno in classe
come si entra dai dentisti…
Gli innamorati pazzi
che vivono il più bello degli amori
gli occhi traboccanti cantano
più forte dei motori…

E tutti adesso
incontro a un sogno
che non è lo stesso
ma ne abbiamo già  bisogno…
E tutti
ci guardiamo intorno
e ci chiediamo se
se questo è un nuovo giorno
o un giorno nuovo…
un giorno nuovo…
nuovo… un giorno nuovo
Tutte le canzoni di Claudio Baglioni

VIDEO DELLA CANZONE