Testo Un Sorso D’Ipa di Coez

Di | 17 aprile 2017

Album: Faccio Un Casino (2017)

Testo della canzone Un Sorso D’Ipa di Coez feat.Lucci

Un sorso d’Ipa che verso sull’asfalto
Graffiti di fratelli morti che girano ancora
Sono rigonfi di colore, occhi gonfi di dolore
Chissà tu come te la stai passando
Ora di chi ti fai?
Ora da chi ti farai
Prestare il cuore per amare qualcun’altro
Io più lontano dai guai, più lontano che mai
Lottare così tanto per un cielo bianco
Solo in un monolocale, a volte sto vuoto fa male
Devo lottare per prendere ciò che è mio
Ancora non ho imparato a volare
Ma so sputare in un valvolare, un rimedio: rime di Dio
Mai fatto per la figa, per la gloria o per la fama
Mai fatto per la riga o solo per la filigrana
Nemmeno per fare la star o almeno non solo
Come una stella ho imparato a stare solo

(Ritornello: Coez)
Se guardi dentro ai miei occhi
Dimmi cosa ci vedi
Forse non sono più lo stesso
C’è che crescendo ti sporchi
E noi ce ne siamo accorti
E forse pure troppo presto

Se guardi dentro ai miei occhi
Dimmi cosa ci vedi
Forse non sono più lo stesso
C’è che crescendo ti sporchi
E noi ce ne siamo accorti
E forse pure troppo presto

(Strofa 2: Lucci)
Ne accendo una e guardo fuori
Il cielo di questa città bastarda cantato in mille canzoni
E sopra i tag che pian piano vanno via
Effetto nostalgia, serate passate a canne e Peroni
Cos’è cambiato in questi anni? Non lo so
Chi è cambiato in questi anni? Io forse no
Vi siete messi nei miei panni
Vissuti anche i miei drammi
E abbiamo trasformato merda in rock ‘n’ roll
Scritto canzoni, calcato palchi
Emozioni provate e poi date agli altri
Bambini testardi come tanti
Co’ ‘n obiettivo chiaro
Mai guardarsi indietro per andare avanti
Mischiando il voglio con il posso
Senza scordare mai manco per un minuto che sto mondo è nostro
L’ho scritto sotto pelle con l’inchiostro
Da prima che barba e capelli facessero a cambio di posto

(Ritornello: Coez)
Se guardi dentro ai miei occhi
Dimmi cosa ci vedi
Forse non sono più lo stesso
C’è che crescendo ti sporchi
E noi ce ne siamo accorti
E forse pure troppo presto

Se guardi dentro ai miei occhi
Dimmi cosa ci vedi
Forse non sono più lo stesso
C’è che crescendo ti sporchi
E noi ce ne siamo accorti
E forse pure troppo presto

(Outro: Coez)
E non la reggi neanche tu più questa notte
Rimango sveglio accanto a te, il caldo è troppo forte
Rimango sveglio accanto a te, aspettando che la notte
Vada via coi suoi perché

E non la reggi neanche tu più questa notte
Rimango sveglio accanto a te, il caldo è troppo forte
Rimango sveglio accanto a te, aspettando che la notte
Vada via coi suoi perché

Tutte le canzoni di Coez