Testo Vulcani – Nomadi

By |

Testo della canzone Vulcani dei Nomadi
Album: Corpo Estraneo (2004)
Da una finestra spalancata
Verso il sole
Se chiudo gli occhi riconosco
Esattamente
Nei gesti quotidiani mani
Colme di devozione
Ed una volta ancora mi ritrovo qui a pensare
Cosa spinge alcuni a costruire nidi
A restare
Altri come noi a non fermarsi mai
E andare
Sempre avanti
Gettare il cuore oltre le fiamme
Andare ancora avanti
Di giorno e di notte
Di tanto in tanto certi oggetti
I più comuni
Io misteriosamente avverto
La nostalgia
E’ in certi lunghi e muti sguardi
Di una vita in comune
E tutto ricomincia in un tempo
Che è circolare
Un padre torna è sera
Luci accese ad aspettare
Altri invece come noi
Che non si fermano mai,e andare avanti
Gettare il cuore oltre le fiamme
Andare ancora avanti
Di giorno e di notte
E andare
Sempre avanti
Gettare il cuore oltre le fiamme
Andare ancora avanti
Di giorno e di notte
Da una finestra spalancata
Verso il sole
Se chiudo gli occhi riconosco
Esattamente
Nei gesti quotidiani mani
Colme di devozione
Ed una volta ancora mi ritrovo qui a pensare
Cosa spinge alcuni a costruire nidi
A restare
Altri come noi a non fermarsi mai
E andare
Sempre avanti
Gettare il cuore oltre le fiamme
Andare ancora avanti
Di giorno e di notte
E andare
Sempre avanti
Gettare il cuore oltre le fiamme
Andare ancora avanti
Di giorno e di notte

Tutte le canzoni dei Nomadi